Difendi il tuo organismo anche a tavola: metti l’influenza KO!

Insieme all’autunno, spesso e volentieri, arriva anche la tanto temuta influenza.

Gli sbalzi di temperatura e il cambio del clima sono le principali cause, ma è vero anche che uno stile di vita irregolare e un’alimentazione scorretta possono indebolire le difese immunitarie e favorire lo sviluppo di bacilli e infezioni.

Al contrario, se si presta un po’ di attenzione, attraverso il consumo di cibi specifici si può riuscire a prevenire le più comuni forme influenzali!

 

Di fondamentale importanza è l’assunzione delle vitamine A, C ed E.

La prima si può trovare nei pomodori, carote, albicocche, anguria, mirtilli e frutti di bosco, broccoli e verdure a foglia verde, latte, formaggi, burro e uova. La vitamina C può essere assunta non soltanto attraverso agli agrumi, ma anche grazie a uva, ribes, kiwi, fragole, broccoli, cavolfiori, vegetali a foglia larga e peperoni. Infine, la E, la vitamina più difficile da ritrovare in alimenti quotidiani, deve essere ricercata nei cereali, nelle mandorle, nelle nocciole e nell’olio di mais.

 

Indispensabile, durante i periodi di possibile influenza e non, è sicuramente l’idratazione. Si consiglia di bere come minimo un litro e mezzo di acqua al giorno, che può essere integrato anche con centrifugati di verdura, frullati, succhi di frutta o the poco zuccherati, tutti ricchi di antiossidanti e vitamine.

 

Il rimedio della nonna che dice di bere un brodo caldo per ristabilirsi in un batter d’occhio? È assolutamente vero! Anche il brodo di pollo infatti contiene proteine di origine animale indispensabili per produrre anticorpi capaci di rinforzare il sistema immunitario!

 

Esistono inoltre alcuni ingredienti e alimenti preziosi che spesso vengono sottovalutati. Primo fra tutti il limone, un frutto ricco di importanti vitamine e sali minerali come magnesio, fosforo, potassio e ferro. Questo frutto svolge una funzione anti-anemica e disinfettante, ma anche antinfiammatoria. Una soluzione composta da acqua, limone e un cucchiaino di zucchero è difatti un toccasana in casi di nausea e dissenteria, poiché depura l’organismo e aiuta a sciogliere i calcoli biliari.

Persino l’aglio ha una potente azione antibatterica e antivirale che lo rende immunostimolante.

Infine il miele, quando è di ottima qualità, è uno degli alimenti più potenti ed energetici a cui possiamo ricorrere: contiene vitamine, sali minerali, enzimi e sostante aromatiche che lo rendono un ottimo antinfiammatorio per la gola, utile anche per alleviare e ridurre la frequenza della tosse grazie alle sue proprietà antisettiche e antibatteriche.

 

Da evitare sono sicuramente gli alcolici e si consiglia inoltre di non mangiare cibi troppo elaborati, fritti o ricchi di grassi, al fine di non rendere difficoltoso il processo digestivo che può aggravare o creare un quadro di malessere generale.